Impalcatura non sicura e furti, responsabili l’impresa ed il condominio

In tema di furti in condominio commessi utilizzando l’impalcatura installata senza l’adozione di idonei sistemi antintrusione, per lavori di manutenzione dell’edificio, la responsabilità del danno dovuto a queste carenze e quindi il risarcimento ricadono sull’impresa appaltatrice e sul condominio stesso. Questo, in breve sintesi, il principio espresso dalla Suprema Corte di Cassazione con la sentenza n. 26900 depositata in cancelleria il 19 dicembre 2014. Ciò, aggiungiamo noi, ferme restando le responsabilità del ladro; qualora il topo d’appartamento venisse beccato, infatti, … Continua

La casa «verde» rimane imbrigliata nei lacci della burocrazia.

Molte Direttive Europee sull’efficienza energetica rimangano al “palo” in attesa di una serie di decreti attuativi ancora da varare. Quanta energia spreca la burocrazia? Spesso lo sviluppo delle energie rinnovabili e l’efficienza energetica sono ostacolati da innumerevoli e inconcepibili ritardi, imbarazzanti inadempienze burocratiche e norme ambigue, quando non addirittura oscure, che compromettono, per il nostro paese, la possibilità di cogliere delle chance per la crescita del patrimonio energetico sostenibile. Proprio lo spreco energetico causato dalla burocrazia è stato l’argomento di … Continua

Modifica al tasso legale dal 01/01/2012

Con il D.M. del 12/12/2010 pubblicato in G.U. n. 291 del 15/12/2011, il Ministero dell’Economia e delle Finanze ha aggiornato il saggio dell’interesse legale dal precedente 1,5% al valore del 2,5%. Il nuovo valore del 2,5% entrerà in vigore a partire dal 01/01/2012, sostituendo il precedente 1,5% approvato con D.M. del 07/12/2010 ed in vigore dal 01/01/2011. Un balzo al lontano 2004 quando fu in vigore tale tasso che è rimasto invariato fino al 2007. Questa variazione ha diverse ripercussioni … Continua

Dal 1° gennaio 2012 la pagella energetica entra negli annunci immobiliari

Le regole e le sanzioni. L’obbligo è stato dettato dal decreto rinnovabili (Dlgs 28/2011), che ha aggiunto il comma 2-quater nell’articolo 6 del Dlgs 192/2005, e alcuni annunci cominciano già a riportare i dati sulle prestazioni energetiche. Il grosso, però, pare ancora sprovvisto di indicazioni. E qui entra in gioco un punto delicato: cosa rischia chi non rispetta l’obbligo? La norma nazionale non prevede sanzioni, anche se alcune riviste specializzate e siti internet hanno iniziato ad avvisare gli inserzionisti dei … Continua